Gonioscopio GS-1


Gonioscopio GS-1

 

 

 

 

 

Caratteristiche generali

Sofisticato design della lente per acquisizioni a 360°

Rilevamento automatico dell’angolo

Innovativa funzione “Stich” (panorama)

Posizioni di fuoco automatiche a profondità diverse

Esame con gel ad immersione

Archiviazione di dati ed esportazione dei report

 

 

Specifiche dettagliate


Sofisticato design della lente per acquisizioni a 360°

Il GS-1 incorpora una lente prismatica multispecchio progettata appositamente per questo sistema ed unica nel suo genere.

Sedici superfici acquisiscono immagini a 360 gradi in una sequenza di misurazione automatizzata. La lente prismatica multispecchio NIDEK è stata sviluppata ottimizzando ogni superficie per la rilevazione automatica dell’angolo.

      


Rilevamento automatico dell’angolo

La funzione automatica di rilevamento dell’angolo fornisce una precisa acquisizione dell’angolo irido corneale nei 360°.
NIDEK ha sviluppato questa funzione che riconosce l’angolo indipendentemente dal colore degli occhi.

 

 


Funzione “Stich” (panorama) 

Il Gonioscopio GS-1, oltre alle singole immagini, è in grado di fornire immagini lineari e circolari dei 360° della struttura dell’angolo irido corneale.

 

Immagine circolare (occhio normale)  Immagine circolare (con sistema di drenaggio)

 

 

 

 

Immagine lineare

*Immagini per gentile concessione del Prof.C.E. TRAVERSO, MD, Clinica Oculistica, Università di Genova – Ospedale Policlinico S.Martino, Italy 


Rilevazioni automatiche di fuoco a profondità diversa   

Ogni area viene rilevata automaticamente a 17 diverse profondità di fuoco garantendo una perfetta versatilità delle rilevazioni.

E’ possibile salvare fino a 15 immagini per area.

*Immagini per gentile concessione di Assist.Prof. Luis Abegao Pinto, MD, PhD, Università di Lisbona, Portogallo

Fuoco sull’angolo Fuoco sul dispositivo

 


Esame con gel ad immersione 

Questo sistema utilizza gel ad immersione per garantire comfort al paziente.

(La lente prismatica multispecchio non è creata per andare a contatto con la cornea.)


Archiviazione di dati  ed esportazione dei report 

Il salvataggio dei dati, possibile in un’ampia unità di memoria interna allo strumento, non rende obbligatoria una connessione PC esterna e migliora l’efficienza clinica e la gestione del paziente.

Diversamente dalla gonioscopia classica, la diagnosi può essere eseguita sulla base delle immagini acquisite.

Le immagini possono essere facilmente condivise durante le conferenze, utilizzate per l’informazione dei pazienti e stampate in differenti formati.

 

Esempio di differenti formati dei report